Great Gardens of the WorldGardens of SwitzerlandComo the electric lakeThe Great Green
void

Grandi Giardini Italiani Srl

c/o Villa Erba
Largo Luchino Visconti, 4
22012 Cernobbio (COMO)
Italy

Completa il tuo viaggio con Trenitalia. Acquista qui.
RADO Master of Materials
Gioca alla Caccia al Tesoro Botanico
Scopri i consigli di Compo
Scopri i consigli di Compo

Grandi Giardini Italiani Srl

Villa Erba - Cernobbio (CO) - Italia

Copyright Grandi Giardini Italiani Srl
P.I. 01151590112
Informazioni
sul giardino

Orari di apertura
Il parco è aperto tutti i giorni dalle 9:00 alle18:00

Villa Durazzo è aperta alle visite tutti i giorni
Orario estivo: tutti i giorni, 9:30 – 13:00 / 14:00 – 18:00
Orario invernale: tutti i giorni, 9:30 – 13:00 / 14:00 – 17:00

GREEN PASS: a partire dal 6 agosto 2021, alla luce delle nuove disposizioni ministeriali che regolamentano l'accesso ai musei, per visitare Villa Durazzo e partecipare agli eventi al chiuso o all'aperto tutte le persone dai 12 anni in su dovranno esibire il Green Pass

Ingresso
Parco
Ingresso libero

Villa Durazzo
Adulti: € 5.50
Soci FAI e Touring: € 4.00
Bambini: € 3.00

Contatti
Piazzale San Giacomo, 3
16038 Santa Margherita Ligure (GE)

T. +39 0185 472637
M. +39 334 6779998

www.villadurazzo.it

Liguria

Villa Durazzo

Santa Margherita Ligure, Genova

Giardino storico
Parcheggio
Ristorazione
In Nome della Rosa

© Studio AdP

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

Cenni storici

Sulla collina che domina S. Margherita Ligure, il parco circonda la dimora costruita nel Seicento dai marchesi Durazzo e gode di un'ampia vista sul Golfo del Tigullio. Il piccolo agrumeto, sul terrazzamento antistante il mare, è il nucleo più antico; la sua creazione si deve alla famiglia Durazzo che mise a dimora aranci, limoni, pompelmi per dare vita a quinte di verde per chi saliva dal mare.
Il tracciato del giardino all'italiana fu sviluppato dalla famiglia Centurione, che subentrò ai Durazzo nel XIX secolo. L'allestimento è caratterizzato da siepi di bosso abbellite da numerose Cicadacee, fra cui rari esemplari maschili di Cycas revoluta e un prezioso Encephalartos. Il percorso è delimitato ai lati da un piccolo roseto dedicato all'attrice Virna Lisi e da diverse varietà di camelie ottocentesche fra cui le famose Lavinia Maggi e Albino Botti.
L'assetto definitivo del bosco romantico all'inglese, lungo il pendio della collina, si deve al terzo proprietario Alfredo Chierichetti. Qui lecci, cipressi, canfore, tigli e pini si mescolano a palme di ogni genere, fra cui Phonix canariensis, Washingtonia filifera, Jubea chilensis, in una suggestiva commistione di flora esotica e mediterranea. Il parco è arricchito da statue, fontane, fioriere e viottoli che conducono fino alla terrazza antistante la villa. Qui domina lo splendido acciottolato nello stile del risseu, la tipica pavimentazione ligure di pietre bianche e nere. Da non perdere il Giardino Segreto dei Principi Centurione: nel XIX secolo costituiva il rifugio segreto degli amanti e conserva l'atmosfera romantica dell'epoca.
La villa contiene un'importante quadreria di scuola genovese, mobili d'epoca, lampadari di Murano e pavimenti in graniglia. Le sale interne e le terrazze esterne sono a disposizione per ricevimenti ed eventi.

Saverio Frea