Great Gardens of the WorldGardens of SwitzerlandComo the electric lakeThe Great Green
void

Grandi Giardini Italiani Srl

c/o Villa Erba
Largo Luchino Visconti, 4
22012 Cernobbio (COMO)
Italy

Completa il tuo viaggio con Trenitalia. Acquista qui.
RADO Master of Materials
Gioca alla Caccia al Tesoro Botanico
Scopri i consigli di Compo
Scopri i consigli di Compo

Grandi Giardini Italiani Srl

Villa Erba - Cernobbio (CO) - Italia

Copyright Grandi Giardini Italiani Srl
P.I. 01151590112
Informazioni
sul giardino

Orari di apertura
Stagione 2021
Da giovedì 29 aprile

da mercoledì alla domenica, ore 10:00 - 18:00
venerdì, ore 10:00 - 19.30

GREEN PASS: in base alle disposizioni del D.L. 105 23/07/2021, a partire da venerdì 6 agosto l'accesso a tutti i Beni FAI sarà possibile solo alle persone in possesso della certificazione verde Covid-19 (Green Pass). La certificazione verde è richiesta anche per l'ingresso ai Beni di carattere naturalistico. Per i bambini al di sotto dei 12 anni il Green Pass non è obbligatorio.

Ingresso
Giardino
Adulti: € 4.00
Ridotto (6-18 anni): € 2.00
Studenti (fino ai 25 anni): € 4.00
Pacchetto famiglia: € 10.00
Bambini (0-5 anni): gratuito
Iscritti FAI e disabili: gratuito

Villa
Adulti: € 14.00
Ridotto (6-18 anni): € 6.00
Studenti (fino ai 25 anni): € 9.00
Pacchetto famiglia: € 35.00
Bambini (0-5 anni): gratuito
Iscritti FAI e disabili: gratuito

In occasione di mostre o eventi il costo del biglietto di ingresso potrà subire variazioni

Contatti
Via Mozart, 14
20122 Milano

T. +39 02 76340121
F. +39 02 76395526

www.visitfai.it

Lombardia

Villa Necchi Campiglio - FAI

Milano

Giardino moderno
Parzialmente accessibile ai disabili
Pet Friendly
Ristorazione
Wi-Fi Area

© Marco Curatolo

© Giorgio Majno

© Marco Curatolo

© Giorgio Majno

© Giorgio Majno

© Giorgio Majno

Come arrivare

Villa Necchi è situata nel cuore di Milano a pochi passi dal Duomo.

Si può raggiungere con la metropolitana:
MM1 Palestro: 5 minuti a piedi.
MM1 San Babila: 10 minuti a piedi.
MM3 Montenapoleone: 15 minuti a piedi. Autobus di linea 54 – 61 - 94: fermata San Damiano - Monforte.
Per informazioni e orari consulatre il sito www.atm-mi.it

Cenni storici

Villa Necchi Campiglio è uno splendido tesoro di arte e architettura nel cuore di Milano. La Villa è stata realizzata da Piero Portaluppi tra il 1932 e il 1935 per il nucleo familiare composto da Angelo Campiglio, sua moglie Gigina Necchi e sua cognata Nedda.
Il mondo dei Necchi Campiglio è quello dell'alta borghesia industriale lombarda, classe agiata, ma anche tenace lavoratrice e al passo coi tempi. A Portaluppi subentrerà Tomaso Buzzi che, nel secondo dopoguerra, conferirà alle sale un aspetto più classico e tradizionale.
La Villa ospita la Collezione Alighiero ed Emilietta de' Micheli e, al piano terra, la Collezione Claudia Gian Ferrari di opere italiane del XX secolo.
Via Mozart negli anni Trenta risultava attorniata dal verde e Portaluppi ebbe quindi il privilegio di disporre di un giardino già ricco di piante.
La piscina è il nodo compositivo degli spazi esterni: lo specchio d'acqua e i suoi bordi, i sedili in marmo, il pergolato sono tutti accuratamente disegnati e progettati.

Oggi sopravvivono le magnolie e platani monumentali, tigli, faggi e carpini ombreggiano il giardino, arricchito da distese di convallaria e pachysandra. I tappeti di edera, i viburni e le fioriture delle ortensie accompagnano i vialetti. Aiuole di gerani o viole, a seconda delle stagioni, e siepi formali di bossi contornano la piscina. L'accesso principale della Villa è inoltre arricchito da un raro esempio di orto urbano al centro della città, costituito da più aiuole scandite da camminamenti e coltivato solo attraverso lavorazioni artigianali. Da un lato vengono seminati in primavera-estate ortaggi stagionali come pomodori, zucchine e melanzane e in autunno-inverno cavoli, bietole e insalate. Dall'altro trovano invece posto le perenni piante officinali (timo, rosmarino e salvia), fiori da taglio, siepi di lamponi e fragole. Davanti ai muri di cinta infine sono stati messi a dimora alberi da frutto a spalliera.