Great Gardens of the WorldGardens of SwitzerlandComo the electric lakeThe Great Green
void

Grandi Giardini Italiani Srl

c/o Villa Erba
Largo Luchino Visconti, 4
22012 Cernobbio (COMO)
Italy

Completa il tuo viaggio con Trenitalia. Acquista qui.
RADO Master of Materials
Gioca alla Caccia al Tesoro Botanico
Scopri i consigli di Compo
Scopri i consigli di Compo

Grandi Giardini Italiani Srl

Villa Erba - Cernobbio (CO) - Italia

Informazioni
sul giardino

Orari di apertura
Su appuntamento, previa prenotazione telefonica

Visite guidate al giardino e alla villa per gruppi (max 45 persone)

Ingresso
Gratuito

Contatti
Centro Direzionale CLAI
Via Sasso Morelli, 40
40020 Sasso Morelli Imola (BO)

T. +39 0542 55811
F. +39 0542 55131

www.clai.it

Emilia-Romagna

Villa La Babina

Sasso Morelli-Imola, Bologna

Giardino paesaggistico
Accessibile ai disabili
Eco friendly
Parcheggio
Wi-Fi Area
In Nome della Rosa

© Gabriele Angelini

© Gabriele Angelini

© Gabriele Angelini

© Gabriele Angelini

© Gabriele Angelini

Appunti di viaggio

Alla CLAI, cooperativa di 283 produttori di prosciutto, salami e formaggi del territorio imolese, si deve il restauro della Villa e del suo giardino, oggi sede del centro direzionale della cooperativa che ne ha la proprietà.
La Cooperativa assicura una produzione di filiera integrata dal campo alla tavola, di alta qualità, certificata. La quasi totalità delle lavorazioni sono effettuate in loco, ad eccezione delle cosce di prosciutto che vengono stagionate a Langhirano, nei pressi di Parma, nel Prosciuttificio ''Zuarina'' per la produzione del Prosciutto di Parma DOP..

Tra gli eventi il più caratteristico è “ La Festa del Contadino”, appuntamento annuale per celebrare la vita di campagna e i suoi prodotti, a metà settembre.

Per degustare le specialità locali consiglio la Trattoria ''La Sterlina'', antica locanda tra i campi con corte interna, caratteristico pergolato e ottimo Sangiovese locale. Tutti i piatti sono rigorosamente fatti a mano e si possono trovare delle squisite tagliatelle che fanno gola alla clientela, poco turistica e decisamente locale.

Come arrivare

In auto
Autostrada A1 fino a Bologna, poi prendere A14 in direzione Ravenna fino all'uscita Imola. All'uscita mantenere la sinistra e proseguire verso Via Molino Rosso, alla rotatoria seconda uscita verso Molino Rosso, poi prendere Via Gambellara in direzione di Via Sasso Morelli fino a Sasso Morelli

In treno
Dalla Stazione Centrale di Bologna, prendere il regionale per Imola e poi autobus linea 153 Imola – Sesto Imolese – Conselice per 11 fermate (15 minuti circa)
Per informazioni: www.trenitalia.it

Cenni storici

Il parco di Villa La Babina si presenta come un'isola verde immersa nella pianura imolese di Sasso Morelli, territorio rurale, da cui si è generata la singolare esperienza della cooperativa CLAI, con al centro il borgo, rinnovato alla fine del XVIII secolo dall'architetto Cosimo Morelli, e i poderi coltivati con amore e passione da intere generazioni.
L'impianto attuale di tipo paesaggistico di Villa La Babina presenta le caratteristiche dei parchi ottocenteschi delle dimore signorili del bolognese. L'azione della cooperativa CLAI, con l'acquisizione nel 1999 e il restauro conservativo della Villa, facendola diventare il Centro Direzionale dell'impresa, funzionale alla creazione di un luogo di lavoro, di formazione e di accoglienza, è stata accompagnata da continui interventi sul parco all'inglese per riportarlo alla maestosità di un tempo.
Nel 2020 è stato realizzato un nuovo edificio adibito a sala assemblee, che dialoga con il parco circostante e con la villa, ed ha contribuito alla creazione di un approccio culturale nuovo al patrimonio storico e ambientale della comunità e del territorio locali.
Villa La Babina rappresenta il piacere di vivere, lavorare, condividere percorsi formativi, riscoprire la convivialità e l'arte di ricevere a tavola o per una visita guidata, il fare esperienza della biodiversità, della diversità di forme di colori e profumi durante lo scorrere delle stagioni, nei tempi di crescita, di fioriture e di frutti. La bellezza del giardino si coglie passeggiando lungo il percorso ovale a cui si collegano vari sentieri, osservando le piante secolari, le farnie, i lecci, il grande olmo che ha resistito alla terribile “grafiosi” e due cedri dell'Atlante, che spiccano per maestosità tra aiuole odorose e profumati rosai, accarezzando le collezioni di ortensie e percorrendo le strade che delimitano i campi e conducono al Salumificio CLAI.