Great Gardens of the WorldGardens of SwitzerlandComo the electric lakeThe Great Green
void

Grandi Giardini Italiani Srl

c/o Villa Erba
Largo Luchino Visconti, 4
22012 Cernobbio (COMO)
Italy

Completa il tuo viaggio con Trenitalia. Acquista qui.
RADO Master of Materials
Gioca alla Caccia al Tesoro Botanico
Scopri i consigli di Compo
Scopri i consigli di Compo

Grandi Giardini Italiani Srl

Villa Erba - Cernobbio (CO) - Italia

Informazioni
sul giardino

Orari di apertura
Stagione 2021
1 Maggio - 1 Novembre

ACQUISTO ONLINE NECESSARIO per il numero limitato dei posti.

Si prega di rispettare le norme di sicurezza anti-covid19: mascherine e distanze.

Ingresso
Intero: € 15.00
Ridotto: € 10.00
Bambini (fino ai 5 anni): gratuito

Il biglietto è comprensivo di:
- Parcheggio
- Guida

Contatti
Piazza della Repubblica, 9
01039 Vignanello (VT)

T. +39 0761 755338
M. +39 328 2038776

www.castelloruspoli.com

Lazio

Castello Ruspoli di Vignanello

Vignanello, Viterbo

Giardino storico
Parzialmente accessibile ai disabili
Pernottamento
Pet Friendly
Ristorazione
Wi-Fi Area
In Nome della Rosa

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

Cenni storici

Nel Viterbese, che vanta la più alta concentrazione mondiale di giardini storici, il giardino all'italiana ha raggiunto la sua massima espressione e Vignanello rappresenta l'esempio forse più elegante, più sofisticato e più celebrato in tutto il mondo.

La proprietà si è formata attorno ad una rocca dei frati benedettini costruita nell'anno 853, quando questo territorio apparteneva allo Stato Pontificio. La prima feudataria fu Beatrice Farnese nel 1531. Cinque anni dopo, alla sua morte, papa Paolo III Farnese confermò la discendenza alla figlia Ortensia, sposata a Sforza Marescotti. La costruzione subì una trasformazione secondo gli schemi architettonici ghibellini, su disegno del Sangallo. Il castello così come lo si vede oggi fu voluto nel 1610 dalla moglie di Marc'Antonio Marescotti, Ottavia Orsini, figlia del creatore del suggestivo giardino di Bomarzo, che ha lasciato traccia indelebile del suo amore per questo luogo: le proprie iniziali e quelle dei suoi due figli Sforza e Galeazzo, permettendo così la certa datazione della nascita del giardino. Nel 1704 il castello prese il nome Ruspoli, con l'obbligo di tramandare il nome e oggi è ancora residenza estiva dei discendenti della stessa famiglia.

Il giardino annesso ospita uno dei più acclamati parterre del Seicento; il grande spazio pianeggiante e rettangolare è attraversato in lunghezza e larghezza da quattro viali, che definiscono dodici parterre di bosso allineati e squadrati che racchiudono al centro una grande vasca recinta da quattro arcate di balaustre. Queste “sculture vegetali”, in origine di salvia e rosmarino, conferiscono al luogo la nitidezza di un disegno geometrico astratto. Nonostante i cambiamenti di stile, soprattutto a fine Settecento con la moda delle broderies francesi, il giardino si è mantenuto miracolosamente intatto.

Ospitalità

Il Castello Ruspoli appartiene ancora oggi alla stessa famiglia dal 1500, che se ne occupa con grande passione ed amore. Un'occasione imperdibile per conoscere da vicino il modo di vivere dei suoi discendenti ancora oggi legati alle antiche tradizioni di famiglia.
Img

Come arrivare

In auto
Da Milano/Roma: Autostrada A1 Uscita Orte proseguire per Vasanello e poi Vignanello.
Da Roma: Cassia Bis uscita Civita Castellana proseguire su Cassia Cimina indicazioni per Caprarola-Fabbrica di Roma-Vignanello.

In treno
Da Roma Termini tutti i treni per Firenze, Ancona, Terni e Viterbo oppure da Piazzale Flaminio Linea Roma Nord treno per Civita Castellana- Viterbo, fermata Vignanello.

In aereo
Distanza dall'Aeroporto Internazionale di Roma Leonardo Da Vinci: 120 km

Sofia Varoli Piazza