Great Gardens of the WorldGardens of SwitzerlandComo the electric lakeThe Great Green
void

Grandi Giardini Italiani Srl

c/o Villa Erba
Largo Luchino Visconti, 4
22012 Cernobbio (COMO)
Italy

Completa il tuo viaggio con Trenitalia. Acquista qui.
RADO Master of Materials
Gioca alla Caccia al Tesoro Botanico
Scopri i consigli di Compo
Scopri i consigli di Compo

Grandi Giardini Italiani Srl

Villa Erba - Cernobbio (CO) - Italia

Copyright Grandi Giardini Italiani Srl
P.I. 01151590112
Informazioni
sul giardino

Orari di apertura
Stagione 2021
Dal 26 aprile, dal lunedì al venerdì, dalle 10:00 alle 18:00

CHIUSURA ESTIVA: dal 7 al 15 agosto

Ingresso
Ingresso gratuito

Visite guidate e attività per il pubblico a pagamento

GREEN PASS: con l'introduzione dell'obbligo di Green Pass per musei e altri luoghi (DL 105 del 23.07,21), dal 6 agosto per l'accesso all'Orto Botanico di Brera è necessaria la certificazione verde Covid-19

Contatti
Via Brera, 28
20121 Milano
Ingresso pedonale anche da Via Fiori Oscuri, 4

T. +39 02 50314683

ortibotanici.unimi.it

Lombardia

Orto Botanico di Brera dell'Università degli Studi di Milano

Milano

Orto botanico
Accessibile ai disabili
Adatto a famiglie
Animali domestici vietati
Eco friendly
In Nome della Rosa

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

Come arrivare

Il complesso si trova nel centro di Milano ed è facilmente raggiungibile con i trasporti pubblici locali.
Img

Presentazione

L'Orto Botanico di Brera è una romantica oasi di verde nel centro di Milano, presso Palazzo Brera. Fin dal XIV secolo era luogo di meditazione e di coltivazione per i padri Umiliati e, dal XVI secolo, per i Gesuiti. Nel 1774-1775 fu istituito come Orto Botanico di Brera, nel contesto del riordino degli enti voluto da Maria Teresa d'Austria, che fece di Palazzo Brera un vivace centro culturale della Milano del II Settecento.

Dalla sua istituzione l'Orto è stato sede di alta formazione in farmacia e medicina, mediante la coltivazione di specie medicinali. Nel 1935 fu annesso all'Università degli Studi di Milano, che lo gestisce ancora oggi e che lo ha reso un museo riconosciuto. Nel 2001 ha riaperto al pubblico dopo il restauro che ha riportato in luce l'originale disegno, caratterizzato da due suggestive vasche ellittiche, dall'arboreto e da fitte aiuole.
Oggi l'Orto rivela al visitatore il suo carattere di giardino storico.
Le aiuole ospitano collezioni tra le più ricche di specie della nostra flora e specie medicinali di varie famiglie; altre sono dedicate a tematiche di uso preminente (piante alimentari, tessili e da carta, tintorie) o ad ambienti particolari (piante mediterranee, di ambiente arido o umido). Non mancano piante rare o da conservare per la tutela della biodiversità e in particolare delle piante autoctone lombarde.

Tra le grandi alberature spiccano i patriarchi dell'Orto, due Ginkgo biloba di 2 secoli e mezzo di vita, simbolo del giardino e siti nello storico arboreto, riqualificato nel 2018.

In ogni stagione, come un museo vivente a cielo aperto, l'Orto offre ai visitatori un volto che vale la pena scoprire, e un ricco programma di eventi e attività educative.

Disabili

L'Orto di Brera è interamente accessibile ai disabili motori.
Da marzo 2013 anche gli ipovedenti avranno la possibilità di percepire gli spazi, gli odori e i rumori che caratterizzano la vita dell'Orto. Oltre un migliaio di sensori disseminati nell'Orto permetteranno l'accesso a informazioni che potranno essere ascoltate dai visitatori. Gli ipovedenti saranno forniti di uno speciale bastone che li orienterà nella visita. Le lingue iniziali per il percorso saranno l'italiano e l'inglese, ma successivamente i messaggi potranno essere tradotti anche in altre lingue.