Great Gardens of the WorldGardens of SwitzerlandComo the electric lakeThe Great Green
void

Grandi Giardini Italiani Srl

c/o Villa Erba
Largo Luchino Visconti, 4
22012 Cernobbio (COMO)
Italy

Completa il tuo viaggio con Trenitalia. Acquista qui.
RADO Master of Materials
Gioca alla Caccia al Tesoro Botanico
Scopri i consigli di Compo
Scopri i consigli di Compo

Grandi Giardini Italiani Srl

Villa Erba - Cernobbio (CO) - Italia

Copyright Grandi Giardini Italiani Srl
P.I. 01151590112
Informazioni
sul giardino

Orari di apertura
Tutto l'anno escluso domeniche e festivi

lunedì - venerdì: 9:30 - 18:30
sabato: 9:30 - 12:30

CHIUSO dal 9 al 22 agosto 2021

Le visite possono essere prenotate all'info Point di Officine Culturali:
T. 095 710 2767 - M. 334 924 2464

Ingresso
Gratuito

Contatti
Via Etnea, 397
95125 Catania

T. +39 095 430901
F. +39 095 441209






ortobotanico.unict.it

Sicilia

Orto Botanico dell'Università di Catania

Catania

Orto botanico
Adatto a famiglie
Eco friendly
Parzialmente accessibile ai disabili
Pet Friendly
Wi-Fi Area

L'Orto Botanico di Catania. Ritratti di personaggi umani e vegetali

La casa editrice di Grandi Giardini Italiani, il network dei più bei giardini visitabili in Italia, ha realizzato un nuovo Garden Book dedicato al Orto Botanico di Catania scritto da Clare Littlewood.

Nel libro l'autrice racconta l'Orto Botanico di Catania da due punti di vista: quello umano e quello vegetale. Due differenti tipologie di personaggi fanno di questo volume un racconto avvincente, che fa comprendere al lettore quanta straordinaria passione e storia si celino dietro le meraviglie dell'Orto Botanico di Catania, vanto della città e di tutta l'Italia.
Img

Come arrivare

In auto
Da Messina: Autostrada A18 uscita Catania Centro. Proseguire fino all'arrivo per circa 7km.
Da Palermo: Autostrada A19 in direzione Messina fino all'uscita E45/A18 verso Messina/SS121/Paterno'. Dall'E45 uscita Misterbianco per SS121 verso Misterbianco/Catania Circonv./Paterno'. L'Orto si trova a circa 7km.

In treno
L'Orto dista 2km circa dalla Stazione Centrale di Catania

In aereo
Distanza dall'Aeroporto di Palermo Falcone e Borsellino: 250Km
Distanza dall'Aeroporto di Catania Fontanarossa: 8Km

Presentazione

L'Orto Botanico dell'Università di Catania, la cui fondazione risale al 1858 ad opera di Francesco Tornabene Roccaforte, conserva ancora oggi intatta la struttura originaria, sia nel disegno del giardino, sia nell'architettura dell'edificio neoclassico.
E' suddiviso in Orto generale e in Orto siculo.

Il tracciato quasi geometrico dei viali, che dividono l'Orto generale in quadri, si articola su due assi ortogonali i cui punti focali sono l'edificio della Scuola, la vasca a settori e la grande serra, detta Tepidarium.

Nell'Orto è custodita una notevole ricchezza floristica, che si distingue per alcune collezioni tematiche ma anche per la presenza di piante di grande pregio e rarità.

La collezione di piante succulente comprende esemplari coltivati in piena aria, dai monumentali Cereus, Opuntia, Euphorbia, ai pulvini spinosi di Echinocactus e ai Machaerocereus coperti di fitta lanugine bianca. In serra si coltivano le piccole Mamillaria, Lobivia, Matucana, le “piante sasso” dei generi Lithops e Gibbaeum, l'Agave victoriae-reginae e moltissime altre.

Un centinaio sono gli esemplari di Palme, appartenenti a circa 80 specie. Particolarmente apprezzate per il loro elegante portamento sono da citare Trithrinax campestris, Jubaea chilensis, Pritchardia hillebrandii, Wallichia densiflora, Rhopalostylis sapida, Medemia argun, Dypsis onilahensis.
Non vanno tralasciati alberi di considerevole sviluppo quali Taxodium mucronatum, Phytolacca dioica, Maclura pomifera, o, ancora, altre specie di particolare interesse, come Eucalyptus citriodora, le cui foglie profumano di limone, diversi imponenti esemplari di Dracaena draco, Chorisia insignis, Jacaranda mimosaefolia, Grevillea robusta, Ficus glabella.

Tra le Gimnosperme spiccano Macrozamia moorei, Ceratozamia mexicana, Cupressus macrocarpa, Agathis australis, Podocarpus neriifolia.

Infine l'Orto siculo, con la sua collezione di piante spontanee dell'Isola, costituisce sicuramente il settore più peculiare. Sono qui presenti, secondo una disposizione per ambienti naturali, specie arboree di grandi dimensioni, quali Quercus ilex e l'ibrido naturale Q. fontanesii, Ceratonia siliqua, Pinus pinea, oltre a numerosi pregevoli endemismi, come Zelkova sicula e Celtis aetnensis.