Great Gardens of the WorldGardens of SwitzerlandComo the electric lakeThe Great Green
void

Grandi Giardini Italiani Srl

c/o Villa Erba
Largo Luchino Visconti, 4
22012 Cernobbio (COMO)
Italy

Completa il tuo viaggio con Trenitalia. Acquista qui.
RADO Master of Materials
Gioca alla Caccia al Tesoro Botanico
Scopri i consigli di Compo
Scopri i consigli di Compo

Grandi Giardini Italiani Srl

Villa Erba - Cernobbio (CO) - Italia

Copyright Grandi Giardini Italiani Srl
P.I. 01151590112
Informazioni
sul giardino

Orari di apertura
***Chiusura straordinaria fino a data da stabilirsi***

Tutti i giorni, festivi inclusi, dalle ore 8:30 alle ore 19:00

Festa delle rose recise: ultima settimana di maggio

Ingresso
Ingresso gratuito

Contatti
Via Maciachini, 9
21056 Induno Olona (VA)

T. +39 0332 206001
F. +39 0332 201665

www.lerosediasfarm.it

Lombardia

Roseto della Pace

Induno Olona, Varese

Giardino moderno
Accessibile ai disabili
Parcheggio
Pet Friendly
Ristorazione
In Nome della Rosa

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

© Grandi Giardini Italiani

Come arrivare

In auto
Autostrada A8 verso Varese/A26/Como/Chiasso/Svizzera uscita Gazzada/Varese Est. Continua su A60 seguendo le indicazioni per Provincia di Varese/Gazzada/SP57/Ponte di Vedano/de la Selvagna e prosegui seguendo le indicazioni per il centro del Comune di Induno Olona. Una volta raggiunto imboccare la Via Maciachini, che inizia di fronte al palazzo comunale, e proseguire verso l'area a parcheggio del cimitero.

In treno
Dalla Stazione di Milano Porta Garibaldi collegamenti regionali e quotidiani per Porto Ceresio, fermata Induno Olona. Dalla fermata proseguire a piedi per meno di 2 km fino a raggiungere il Roseto.

Il Roseto della Pace è una collezione di sole rose, presenti in centinaia di varietà diverse, molto curata, amata e vissuta, adiacente alla casa di cura per anziani del Comune di Induno Olona.
È nato su un'area dove prima sorgeva un fitto bosco di conifere, distrutto da una violenta tromba d'aria nell'estate 2011. A dare l'idea di sostituire gli alberi con le rose è stato Elio Bigi, giardiniere e storico floricoltore di Induno Olona: «È dal 1913 che qui in paese si organizza tutti gli anni a maggio una festa delle rose recise» racconta, «perciò proporre un roseto ci sembrava il modo migliore di onorare questa tradizione». A maggio 2013, 100 anni dopo la prima edizione della Festa delle rose, il giardino è stato ufficialmente inaugurato. Oggi il roseto si compone di quasi 6500 piante, per un totale di 612 varietà di rose diverse: rose antiche, inglesi, rampicanti, ma il gruppo più numeroso è quello degli ibridi di Tè.
Nel parco si può ammirare anche l'intera collezione delle statue dei Portatori di Cibo di Expo Milano 2015 del Maestro di scenografia italiana e premio oscar Dante Ferretti.
Il roseto è stato accolto con grande entusiasmo dai cittadini, non solo per la sua bellezza intrinseca, ma anche perché permette agli anziani ospiti della casa di cura di incontrare il “mondo esterno”; il suo valore aggiunto, e unico per un roseto pubblico.

Nel 2018 il roseto è stato insignito del premio “Miglior Terapia non convenzionale” da parte di Onda - l'Osservatorio Nazionale sulla salute della donna e di genere - dove grazie al suo percorso multisensoriale è possibile trattare con efficacia risolutiva i disturbi comportamentali degli ospiti, quali agitazione, aggressività e apatia, tramite la stimolazione senso-percettiva con i diversi colori presenti nel roseto, la stimolazione olfattiva grazie al profumo e musicale grazie all'impianto di filodiffusione che accompagna la visita nel parco.