Great Gardens of the WorldGardens of SwitzerlandComo the electric lakeThe Great Green
void

Grandi Giardini Italiani Srl

c/o Villa Erba
Largo Luchino Visconti, 4
22012 Cernobbio (COMO)
Italy

Completa il tuo viaggio con Trenitalia. Acquista qui.
RADO Master of Materials
Gioca alla Caccia al Tesoro Botanico
Scopri i consigli di Compo
Scopri i consigli di Compo

Grandi Giardini Italiani Srl

Villa Erba - Cernobbio (CO) - Italia

Informazioni
sul giardino

Orari di apertura
Stagione 2021
Tutti i giorni dalle 10:00 - 19:00
(ultimo ingresso alle 18:30)

Ingresso
Adulti: € 8.00
Gruppi (min. 15 pax) : € 6.50
Scolaresche: € 5.00
Bambini (0 - 11 anni): entrata gratuita
Abbonamento stagionale: € 50.00

Visite guidate su prenotazione

Contatti
Lungolario Manzoni
22021 Bellagio (CO)

Ingresso da Bellagio o Loppia (via Lago)

Mob. +39 333 4877427
F. +39 031 950318

www.giardinidivillamelzi.it

Lombardia

Villa Melzi d'Eril

Bellagio, Como

Giardino storico
Accessibile ai disabili
Pernottamento
Pet Friendly

© Franco Papetti

© Franco Papetti

© Franco Papetti

© Franco Papetti

© Franco Papetti

© Franco Papetti

© Franco Papetti

© Franco Papetti

© Franco Papetti

Come arrivare

In Auto
Da Como: SS583 in direzione Bellagio
Da Lecco: SS583-SP583 in direzione Bellagio
Parcheggio in Lungolario Manzoni o a Loppia

In treno
Utilizzare la linea ferroviaria Trenitalia o Le Nord per i collegamenti dalla Svizzera o da Milano per Como. Proseguire via battello o via pullman
Per informazioni: www.fsitaliane.it
In Battello
Utilizzare la rete di navigazione del Lago di Como, fermata Bellagio
Per informazioni: www.navigazionelaghi.it

In Pullman
Dal piazzale della stazione di Como partono autobus della linea Asf Autolinee Srl che collegano la città a Bellagio
Per informazioni: www.asfautolinee.it

In barca elettrica
È possibile noleggiare barche elettriche a tariffe convenienti e che non richiedono la patente nautica presso Econoleggio Comolake di Colico.
Per informazioni e prenotazioni: Tel. +39 347 0704434 - Email info@econoleggiocomolake.it

Cenni storici

Francesco Melzi d'Eril, duca di Lodi, vicepresidente della prima Repubblica Italiana e amico personale di Napoleone, decise a inizio Ottocento di realizzare la residenza estiva a Bellagio, in un sito dall'incomparabile vista e dal clima mite. Se ne occupò Giocondo Albertolli, architetto di fiducia anche per il palazzo di Milano, mentre il parco venne affidato a Luigi Canonica e all'agronomo Luigi Villoresi, realizzatori del Parco di Monza.
In stile neoclassico, la villa fu terminata nel 1810 e deve in parte il suo fascino allo straordinario parco affacciato sul lago e agli espedienti adottati per dilatare otticamente lo spazio, in realtà angusto, tra l'incipiente collina (a sua volta parco monumentale) e lo specchio d'acqua.

Ad accogliere il visitatore un laghetto di ninfee, poco oltre un chiosco in stile moresco con incantevole veduta su Bellagio e, di fronte, il monumento a Dante e Beatrice del Comolli, che pare abbia ispirato la Sonata a Dante di Liszt. Lungo il lago, accanto a uno splendido Pinus montezuma, trovano posto un'antica statua egizia della dea Pacht e altre provenienti dalla campagna d'Egitto di Napoleone.
La passeggiata del viale dei platani, potati a ombrello, termina nel terrazzo antistante la villa, incorniciato da antiche statue.
La cappella di famiglia, progettata dall'Albertolli, delimita il giardino con i suoi splendidi monumenti neoclassici.
L'aranciera è ora adibita a museo di cimeli e stampe della prima Repubblica Italiana.
Nel parco, essenze esotiche e rare si alternano ad alberi secolari, camelie, rododendri e azalee. Tra le piante più preziose si segnalano Liriodendron tulipifera, cedri del Libano, faggi rossi, canfore, Ginkgo biloba e altre, di valore botanico e storico, cartellinate per aggiungere interesse alla visita.

Pernottamento

È possibile alloggiare negli appartamenti i Giardini di Villa Melzi nei pressi della struttura, situati sull'approdo turistico di Loppia.
I giardini, la collina e la pineta sono la cornice della Villa neoclassica voluta da Francesco Melzi D'Eril e degli appartamenti che all'esterno del parco, costituivano le abitazioni (residenze-dimore) delle persone che Vi lavoravano (lavoravano all'interno della villa stessa e del parco). Gli appartamenti sono stati ristrutturati per adattarli a casa-vacanza nel 2009, mantenendo comunque la struttura originale. All'interno sono stati arredati con mobili moderni e funzionali lasciando però, qua e là, alcuni pezzi dal sapore antico per ricordare agli ospiti la storia che li circonda. Agli ospiti è rilasciato un pass gratuito di accesso ai prestigiosi Giardini di Villa Melzi.
Img

Villoresi Luigi

(1779-1823)
Agrimensore e botanico, fu un'importante figura del paesaggismo e soprattutto della ricerca botanica d'inizio Ottocento. Prefetto del Parco e dei Giardini di Villa Reale di Monza (1812-1825), che egli progettò con l'architetto Luigi Canonica fra il 1805 e il 1810, fu effettivamente uno dei migliori progettisti lombardi di giardini ‘all'inglese'. Fu anche autore del Catalogus plantarum in hortis Regiae Villae prope Modoetiam (1813). Tra i suoi interventi, vanno ricordati il Giardino della Villa Melzi d'Eril a Bellagio (ancora con l'arch. Luigi Canonica), e la ristrutturazione informale del Giardino di Villa S. Francesco a Biumo Superiore di Varese.