Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Parco della Villa Reale di Monza - ReGiS
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per i soli fini di contatto che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Invia" autorizzi il titolare del trattamento ed i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite i canali da te forniti. Potrai esercitare i diritti previsti ai sensi del d.lgs.196/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali).

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
Go to English Version

Parco della Villa Reale di Monza - ReGiS

Monza, Monza e della Brianza

Accessibile ai disabili
Adatto a famiglie
Animali domestici accettati
Parcheggio
Pernottamento
Ristorazione
GalleryScopriVideo

Aperture

Aperto tutti i giorni
Parco della Reggia di Monza
orario invernale: 7.00 - 20.30  
orario estivo: 7.00 - 21.30
 
Giardini della Reggia di Monza
orario invernale: 7.00 - 18.30
orario estivo: 7.00 - 20.30

Reggia di Monza
da martedì a domenica: 10.00 - 19.00
venerdì: 10.00 - 22.00
lunedì chiuso


Costi

Parco della Reggia di Monza: ingresso aree pubbliche gratuito
Giardini della Reggia di Monza: ingresso gratuito
Visite guidate su prenotazione a pagamento

Possibilità di organizzare visite guidate per gruppi su prenotazione e a pagamento agli Appartamenti Reali privati di Umberto I

Come arrivare
In auto
Da MIlano: Autostrada A4 Milano-Venezia uscita Cinisello B.-Sesto S.G. verso Cinisello B./Sesto S.G.Seguire le indicazioni per Monza/Lecco ed entrare in SS36 del Lago di Como e dello Spluga. Proseguire per circa 3 km fino a destinazione.

In treno
Da Milano Ferrovie dello Stato e linea Trenord assicurano collegamenti con Monza.
Cenni storici
Il Parco di Monza è uno dei più vasti parchi storici europei e il maggiore tra quelli cintati da mura. Si tratta di un parco paesaggistico, costituito da vaste aree a prato nella zona centrale, da una parte a giardino formale nelle adiacenze della Villa Reale (i Giardini Reali), appezzamenti agricoli in prossimità delle architetture rurali storiche ed estese superfici a bosco concentrate nell'area settentrionale e in quella meridionale, in corrispondenza del fiume Lambro.

Il complesso residenziale viene definito nell'ultimo quarto del XVIII secolo, grazie al contributo di Ferdinando d'Asburgo, che segue personalmente i lavori affiancato dall'architetto Giuseppe Piermarini.

Il giardino, concepito secondo lo schema formale, vede l'aggiunta di una sezione sistemata secondo i canoni dei giardini ‘all'inglese'. Nonostante l'impianto della sezione settentrionale sia innovativo, con la realizzazione del laghetto con grotta, il tempietto d'ispirazione classicista e l'organizzazione libera degli spazi verdi, nel progetto di Piermarini si coglie la rottura tra l'impianto geometrico del verde direttamente connesso alla villa e la naturalità del giardino di piacere.

Il nuovo progetto si prefigura a inizio Ottocento come uno tra i primi casi di giardino/parco/paesaggio aperto alle suggestioni provenienti d'Oltralpe. Il 14 settembre 1805, l'imperatore Bonaparte decreta la costruzione di un immenso parco, la cui progettazione viene affidata all'architetto Luigi Canonica. Il progetto è finalizzato a estendere la superficie del Parco, secondo consuetudini riscontrabili in altri siti europei, e ad assolvere funzioni di rappresentanza e svago, ma nel contempo decretati a luoghi produttivi ove applicare tecniche agronomiche ispirate all'esperienza inglese. Il sistema di cascine e architetture rurali e religiose preesistenti è quindi unificato attraverso una rete di percorsi impostata sulla centuriazione romana.

Vanno inoltre ricordati i contributi dei giardinieri impiegati a Monza durante l'operato di Luigi Canonica: Luigi Villoresi, Giambattista Rossi e Giuseppe Manetti.

Altri
Giardini
nelle vicinanze

Scopri
cosa fare,
dove mangiare,
dove dormire

Quali città vedere
qui vicino

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti
Informativa sulla privacy

Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per trasmetterti via email la newsletter che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Iscriviti" autorizzi il titolare del trattamento ad inviarti la Newsletter. Potrai esercitare i diritti previsti all'art. 7 D.Lgs.196/2003 ed in particolare chiedere in qualsiasi momento la cancellazione cliccando sul link apposito presente in ogni Newsletter.