Great Gardens of the WorldGardens of SwitzerlandComo the electric lakeThe Great Green
void

Grandi Giardini Italiani Srl

c/o Villa Erba
Largo Luchino Visconti, 4
22012 Cernobbio (COMO)
Italy

Completa il tuo viaggio con Trenitalia. Acquista qui.
RADO Master of Materials
Gioca alla Caccia al Tesoro Botanico
Scopri i consigli di Compo
Scopri i consigli di Compo

Grandi Giardini Italiani Srl

Villa Erba - Cernobbio (CO) - Italia

Informazioni
sul giardino

Orari di apertura
Dal 12 al 17 Aprile 2011

Orario dalle 9 alle 24 (orario continuato)

Ingresso
Libero

Contatti
Largo Treves
Milano

Tel. +39 031 756211
Mobile. +39 335 230743


Esclusivamente
dal 12 al 17 Aprile 2011 - in occasione del Fuori Salone

www.grandigiardini.it

Lombardia

Il Grande Giardino di Brera

Milano

Presentazione

In occasione dell'edizione 2011 del Fuorisalone, Grandi Giardini Italiani ha creato nel Brera Design District, in Largo Treves, “Il Grande Giardino di Brera”: un salotto “verde” nel cuore di Milano che, dal 12 al 17 Aprile 2011, ha ospitato numerosi eventi legati al mondo dei giardini e del design.

“Il Grande Giardino di Brera”, ideato da Grandi Giardini Italiani che ne ha commissionato la progettazione all'architetto Marco Bay, è stata una rilettura contemporanea dell'Arte Topiaria. Il giardino è stato dedicato alla memoria di Laura Dubini (1 Aprile 1947- 10 Marzo 2007) giornalista del Corriere della Sera, coraggiosa testimonial della lotta al cancro e amica di Grandi Giardini Italiani.

Giocando con il disegno delle piante in delicato equilibrio tra contemporaneo, classico e “milanesità”, il Grande Giardino di Brera ha preso corpo con Bambù giganti (Phyllostachis bambusoides) che ricordavano il gusto e la curiosità per l'esotico che contraddistingue il giardino italiano. In linea con i bambù, il richiamo al giardino classico s èi realizzato con una collezione di esemplari di tassi potati in forme (Taxus baccata). La fioritura dei glicini in varietà (Wisteria sinensis), il fiore per eccellenza dei cortili milanesi nel mese di aprile. La giardino è stato completato con pedane e sedute in legno quale ideale luogo di sosta e luci per la sera.

“Il Grande Giardino di Brera” ha promosso con grande successo la conoscenza di patrimonio artistico dei Grandi Giardini Italiani nel contesto del FuoriSalone 2011. L'arte del giardino, spesso considerata - a torto- un'arte minore, è stato così ricordato come un fiore all'occhiello del design e del made in Italy Italiano. La posizione strategica nel centro del Brera Design District e il sostegno del DUC Brera (Distretto Urbano del Commercio di Brera) sono stati un notevole valore aggiunto per “Il Grande Giardino di Brera” che è divenuto un punto d'accoglienza e un salotto “verde” per i visitatori del Fuorisalone.

Il Grande Giardino di Brera ha ottenuto il sostegno del DUC Brera ‐ il Distretto Urbano del Commercio di Brera – come progetto che ha promosso il design dei giardini, vanto della cultura italiana, nel centro di Milano, creando un punto di accoglienza aperto a tutti i visitatori del Fuorisalone, del Brera Design District e degli showroom.

Grandi Giardini Italiani ringrazia Credit Suisse, Robert Bosch, Bayer Garden, Corradi S.p.a., Claber, Studio Labo, il DUC Brera e il Brera Design District, Cappellini, Rattiflora per il supporto nella realizzazione de “Il Grande Giardino di Brera”.

Marco Bay

Marco Bay ha partecipato alla prima edizione del Festival di Arte Topiaria organizzato da Grandi Giardini Italiani nel 2000 ed è esperto di design verde. Milanese, dopo aver conseguito la maturità classica al Liceo Parini, frequenta la Facoltà di Architettura presso il Politecnico di Milano, laureandosi nel 1993. Studia in Inghilterra i giardini dell'architetto Geoffry Jellicoe pubblicando, insieme a Lorenzo Quadri, una monografia critica dal titolo Geoffry Jellicoe dall'arte al giardino, edito da “Il verde editoriale” nel 1999.

Sviluppa la propria esperienza professionale nel campo dell'architettura del paesaggio collaborando dal 1993 al 1998, anni decisivi per la sua formazione, con lo studio Balsari di Milano.

Dal 1998 sempre a Milano svolge attività sempre legate al tema dell'architettura del giardino, sono il design e la fotografia: nel campo del design con la partecipazione ad alcuni eventi legati al Salone del Mobile di Milano e con la produzione di oggetti per aziende quali Axis e Ugo Poggi. Tra le mostre fotografiche: Fiori colti e raccolti presso la Galleria Luisa Delle Piane e il Premio San Carlo Borromeo per la fotografia al Palazzo della Permanente, entrambe a Milano.

Dal 1998 al 2002 è redattore della rubrica mensile Verde in “Case da Abitare”.
E' iscritto all'Albo professionale degli Architetti della Provincia di Milano, all'AIAPP Associazione Italiana Architettura del Paesaggio, ed è socio della Società Orticola di Lombardia.

Dal Luglio 2005 è membro della Commissione Edilizia per il Comune di Milano in qualità di esperto in verde urbano.