Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Isola Bella
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

PRIVACY POLICY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che questo modulo invia i dati "E-mail" e "Richiesta" da te inseriti direttamente ai responsabili del Giardino da te scelto. Tali dati non vengono archiviati dal Titolare del trattamento e hanno la sola finalità di fornire il servizio di contatto. Cliccando sul bottone "Invia" confermi di aver preso visione dell'informativa sul trattamento dei dati e autorizzi i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite e-mail.

Invia

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
English Version

Isola Bella

Stresa, Verbano-Cusio-Ossola

Acquista il biglietto
Bookshop
Pernottamento
Ristorazione
Giardino botanico
In Nome della Rosa
GalleryScopriVideo

Orari di apertura

DAL 29 GIUGNO AL 30 SETTEMBRE:
dalle ore 10.00 alle ore 17.30 (ultimo Ingresso) -
chiusura Palazzo ore 18.00 - Chiusura Giardino ore 18.15

DAL 1 OTTOBRE AL 23 OTTOBRE:
dalle h. 10.00 alle h. 16.00 (ultimo ingresso) – chiusura Palazzo
h. 16.30 – chiusura giardini h. 17.00

DAL 24 OTTOBRE AL 1 NOVEMBRE:
dalle h. 10.00 alle h. 15.30 (ultimo ingresso) – chiusura Palazzo
h. 16.00 – chiusura giardini h. 16.30

Ingresso

Palazzo + Giardino
Adulti: € 17
Ragazzi: € 9
Gruppo adulti: € 14
Gruppi ragazzi: € 7,50

Come arrivare
In auto
Autostrada dei Laghi, direzione Gravellona Toce, uscita Carpugnino seguire le indicazioni per Stresa.

In battello
L'Isola Bella e l'Isola Madre si raggiungono da Stresa, Arona, Pallanza, Locarno, Laveno ecc. con i battelli della Navigazione Lago Maggiore.
Per informazioni: numero verde 800 551801, oppure consulta il sito www.navigazionelaghi.it.
Sul lago sono attive diverse società di navigazione che offrono possibilità di spostamento a tutte le ore e per tutte le destinazioni.

In treno
Ferrovie dello Stato, linea Milano-Sempione, fermata Stresa, coincidenza con il battello. Ferrovie Nord, linea Milano-Laveno, fermata Laveno, a pochi metri si trova l'imbarco sul battello o l'aliscafo.
Cenni storici
L'Isola Bella, con la contigua Isola Madre, ha contribuito a fare di Stresa una delle mete del Grand Tour. Anche oggi nessun turista può sfuggire alla seduzione di questi luoghi costruiti sull'acqua. A dominare l'Isola Bella è la mole del Palazzo Borromeo, realizzato in stile barocco, vera e propria “reggia” nel piccolo borgo, un tempo abitato da pescatori.
Completato dopo la seconda guerra mondiale con la costruzione del maestoso Salone, il Palazzo è il risultato di una lunga serie di lavori iniziati nel 1632 per volere di Vitaliano VI Borromeo.
Affascinante il percorso al suo interno: un continuo e ricco susseguirsi di stanze sontuosamente arredate. Di particoare interesse sono le ''Sale del Trono e delle Regine'' e la ''Galleria dei Quadri o del Generale Berthier'': una testimonianza unica nel suo genere che espone più di 130 opere, dai seguaci di Leonardo al trionfo del barocco.
Tele di noti artisti tra i quali il pittore napoletano Luca Giordano, il toscano Francesco Zuccarelli e il fiammingo Pieter Muller, detto il Tempesta, occupano le pareti di tutta la dimora, insieme a mobili di gran pregio, marmi, stucchi neoclassici, sculture e arazzi fiamminghi.
Di rara suggestione le sei grotte al piano inferiore del Palazzo completamente rivestite da ciottoli, sassi bianchi e neri, schegge di tufo, stucchi e marmi, immaginate come luogo di frescura e diletto, dove proteggersi dalla calura estiva.

Celebre nel mondo è il Giardino barocco all'italiana dell'Isola Bella, in molte parti innalzato su terrazze artificiali come un'elegante nave di pietra e fiori che solca il blu intenso del Lago Maggiore. Il nucleo del suo complesso impianto scenografico intorno al Teatro Massimo, è rappresentato da dieci terrazze sovrapposte che vanno a formare una piramide tronca, circondata da parterre su livelli differenti e collegati da scalinate. Il colossale unicorno, gli obelischi, le statue e grotte, le due torri norie e gli altri elementi architettonici stupiscono il visitatore. Così come la vegetazione. Qui il terreno e il clima lacustre hanno permesso la crescita di specie e varietà che hanno trovato sull'isola un habitat ideale.
Tra le magnifiche architetture che richiamano gli Dei dell'antichità, tra alberi possenti come quello della canfora, tra agrumi rari a questa latitudine e tra le magnifiche collezioni di rose, rododendri e camelie, passeggiano i pavoni bianchi, simbolo di un luogo che richiama la bellezza eterna di un Paradiso in terra, anzi sull'acqua.
Acquista i biglietti
Acquista direttamente su Tiqets i biglietti per questo giardino.

Argomenti & Prossimi eventi

ARGOMENTO
Lago Maggiore

ARGOMENTO
Piccolo Mondo Antico

ARGOMENTO
PREMIO PARCO PIÙ BELLO

ARGOMENTO
Trenitalia
Official Railway Carrier di Grandi Giardini Italiani

Giardini
nelle vicinanze

Scopri:
cosa fare,
dove mangiare,
dove dormire

Città
nelle vicinanze

Iscriviti alla nostra newsletter

Termini e condizioni

Iscrizione alla Newsletter

54.236.59.154 - Tue Aug 4 17:39:58 2020 (UTC Time)
Privacy Policy