Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Villa Badia, Abbazia di Santa Giustina
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per i soli fini di contatto che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Invia" autorizzi il titolare del trattamento ed i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite i canali da te forniti. Potrai esercitare i diritti previsti ai sensi del d.lgs.196/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali).

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
Go to English Version

Villa Badia, Abbazia di Santa Giustina

Sezzadio, Alessandria

Ristorazione
GalleryScopriVideo

Aperture

Tutti i giorni 9.00 - 12.00 / 14.00 - 18.00

Il Giardino partecipa all'iniziativa
"I Boschi Incantati di Husqvarna"

Costi

Visita libera all'abbazia e al parco € 5,00

Visite guidate all'abbazia e alla villa per gruppi di almeno 30 persone su prenotazione € 7,00

Come arrivare
L'Abbazia di Santa Giustina è raggiungibile in meno di un'ora da Genova, Novara e Vercelli, in un'ora circa da Milano e Torino.
Dal casello di Alessandria sud procedere in direzione di Acqui Terme sulla statale Alessandria-Acqui. Sorpassare l'abitato di Borgoratto, e svoltare a destra per Sezzadio dopo circa 2 km. Seguire la segnaletica per l'Abbazia di S. Giustina, che raggiugerete dopo aver attraversato il centro di Sezzadio.
Cenni storici
Il complesso dell'Abbadia di S. Giustina si trova alle porte di Sezzadio (AL), ai confini dell'Alto Monferrato acquese e dei suoi paesaggi vitivinicoli dichiarati nel 2014 patrimonio dell'umanità Unesco. Il complesso comprende Villa Badia con il suo parco storico, l'abbazia romanica di S. Giustina fondata dai benedettini nel 1030 ed estesi fabbricati rurali ottocenteschi di affascinante originalità architettonica, con corti coloniche, magazzini e stalle che fanno da ali alla villa padronale.
Attigua all'abbazia, Villa Badia è sorta nell'Ottocento sulle fondamenta dell'antico convento benedettino, ricostruito dagli Oblati di S. Ambrogio di Milano nel XVI secolo e ampliato dai conti Frascara, che nel 1863 acquistarono dal Regio Economato l'intera proprietà e ne fecero la loro dimora.
La Villa si affaccia su un parco di circa 9 ettari, realizzato nella seconda metà dell' ‘800 nello stile paesaggistico inglese tipico dell'epoca. Furono eseguiti movimenti di terra per rendere più armonioso l'allestimento, fu costruito un laghetto romantico e messi a dimora numerosi alberi con lo scopo di creare boschetti o valorizzare come monumenti vegetali esemplari isolati nel grande prato. Ancora oggi, ultrasecolari, gli alberi rappresentano l'aspetto più importante del parco. Sono specie sempreverdi quali pini, abeti e cedri e specie caducifoglie come platani, ippocastani, roveri, carpini e liriodendri, e inoltre alcune vecchie varietà di alberi da frutto. Il parco, quasi completamente circondato da una recinzione in muratura piena di laterizio, ora comprende anche una piscina e un campo da tennis in terra rossa. Da alcuni decenni Villa Badia è utilizzata per l'organizzazione di eventi privati e aziendali. L'intera proprietà dagli anni Trenta del Novecento è sottoposta a tutela da parte della Soprintendenza ai Beni Architettonici e del Paesaggio del Piemonte e della Soprintendenza ai Beni Archeologici del Piemonte.

Argomenti & Prossimi eventi

ARGOMENTO
I BOSCHI INCANTATI DI HUSQVARNA
Il fascino del foliage in 33 Grandi Giardini Italiani

17
/04

UNICA DATA 17 APRILE 2017
Pasquetta nel complesso dell'Abbadia di S. Giustina
Caccia al Tesoro Botanico Grandi Giardini Italiani

Altri
Giardini
nelle vicinanze

Scopri
cosa fare,
dove mangiare,
dove dormire

Quali città vedere
qui vicino

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti
Informativa sulla privacy

Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per trasmetterti via email la newsletter che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Iscriviti" autorizzi il titolare del trattamento ad inviarti la Newsletter. Potrai esercitare i diritti previsti all'art. 7 D.Lgs.196/2003 ed in particolare chiedere in qualsiasi momento la cancellazione cliccando sul link apposito presente in ogni Newsletter.