Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Giardini Botanici Hanbury
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per i soli fini di contatto che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Invia" autorizzi il titolare del trattamento ed i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite i canali da te forniti. Potrai esercitare i diritti previsti ai sensi del d.lgs.196/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali).

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
Go to English Version

Giardini Botanici Hanbury

Mortola - Ventimiglia, Imperia

Adatto a famiglie
Animali domestici vietati
Bookshop
Parzialmente accessibile ai disabili
Ristorazione
Giardino botanico
ScopriGallery

Aperture

Tutti i giorni, escluso il lunedì, dal 10 novembre al 28 febbraio

Primavera e Autunno
Dal 1 marzo al 15 giugno e dal 16 settembre al 15 ottobre: 9.30 - 17.00 (uscita alle ore 18.00)

Estate
Dal 16 giugno al 15 settembre: 9.30-18.00 (uscita alle ore 19.00)

Inverno
Dal 16 ottobre al 28 febbraio: 9.30-16.00 (uscita alle ore 17.00)

Costi

Bassa stagione (1 luglio - 19 marzo)
Biglietto intero: € 7,50
Biglietto scuole: € 4,50 scuole min.15 pax
Biglietto ridotto: € 6,00 - comitive (min. 20 pax) over65, ragazzi 6/14 anni, FAI - T.C.I.
Biglietto famiglia: € 20,00 (genitori + figli 6/14)

Alta Stagione (20 marzo - 30 giugno)
Biglietto intero: € 9,00
Biglietto scuole: € 6,00 scuole min.15 pax
Biglietto ridotto: € 7,50 - comitive (min. 20 pax) over65, ragazzi 6/14 anni, FAI - T.C.I.
Biglietto famiglia: € 25,00 (genitori + figli 6/14)

Abbonamenti
annuale € 25,00 (validità 365 giorni dall'emissione)
ridotto € 15,00 (validità 365 giorni dall'emissione)

Come arrivare
In auto
Autostrada A10 uscita Ventimiglia proseguire su SS 1 Aurelia direzione Francia, valico Ponte S. Luigi km6

In treno
Stazione FS di Ventimiglia + taxi o autobus ''Riviera Trasporti''

In bus
Comune di Ventimiglia: linea 1 fermata ''La Mortola''
Informazioni: www.rivieratrasporti.it/showorari.asp
Accessibilità
E' possibile evitare le scale utilizzando sentieri alternativi.

Su prenotazione, è disponibile una vettura elettrica attrezzata per il trasporto dei disabili.

Nella Piana è stato attrezzato un percorso per disabili motori e sensoriali.






Cenni storici
Posti a pochi chilometri dal confine francese, i Giardini Hanbury sono indissolubilmente legati alla storia del suo fondatore, Thomas Hanbury, che trasformò 18 ettari di un promontorio coltivati ad olivi e vigneti o lasciati alla macchia mediterranea, in uno dei giardini botanici di acclimatazione più importanti e famosi al mondo. Nel 1866 Hanbury lascia la Cina e nel marzo del 1867, durante una vacanza sulla Costa Azzurra, scopre il promontorio di La Mortola e la proprietà di Palazzo Orengo; ne rimane affascinato e lo stesso anno firma il contratto di acquisto.

Il progetto di trasformare la proprietà in un giardino botanico fu sviluppato anche con il contributo del fratello Daniel, noto farmacologo e botanico e, tra il 1868 e il 1875, con la collaborazione di Ludwig Winter, incaricato del progetto dei giardini, della gestione e della sperimentazione scientifica. Fin dal 1867 Thomas Hanbury stabilì contatti con giardini sia della vicina riviera francese sia di altre aree d'Europa. Negli anni successivi lo sviluppo dei giardini ebbe grande impulso grazie anche ai rapporti di collaborazione con studiosi di tutto il mondo. Dopo la morte del creatore, il figlio Cecil affidò il giardino alla moglie Dorothy, che curò più l'aspetto paesaggistico di quello botanico. Durante la Seconda Guerra Mondiale la proprietà subì ingenti danni. Nel 1960 lo Stato Italiano ha acquistato il complesso per assicurarne la conservazione per scopi scientifici.

Ora gestiti dall'Università di Genova, sono area protetta della Regione Liguria dal 2000. Tra le collezioni più importanti si segnalano quelle dei generi Eucaliptus e Acacia, oltre a bambù, succulente, agrumi di antiche varietà, rose, peonie, numerosi rampicanti sulle pergole. Da non perdere la visita al Giardino dei profumi, ai Giardinetti all'italiana, e al Frutteto esotico.

Hanbury Thomas (1832 – 1907) e Daniel (1825 – 1875)

Architetto del paesaggio.

Fratelli, appartenenti ad una stimata famiglia di farmacisti londinesi. Thomas, nel 1853 andò a vivere in Cina come mercante di seta, dove fece fortuna. Nel 1867 acquistò a La Mortola, presso Ventimiglia, l'abbandonato Palazzo Marengo dotato di un'ampia superficie di terreno, che insieme con il fratello Daniel, grande esperto di botanica, volle trasformare in un importante giardino d'acclimatazione, ricchissimo di specie esotiche, tutte elencate in quattro successivi Cataloghi compilati dai curatori. Thomas, fu anche proprietario di immobili e splendidi giardini sulla Riviera di Ponente, promosse e finanziò l'Istituto di Botanica dell'Università di Genova e donò terreni per i Giardini Pubblici di Ventimiglia. In patria, a Wisley (Sussex), egli acquistò il vastissimo fondo necessario per le attività della Royal Horticultural Society, cui egli lo donò nel 1903. Non meno generoso fu nei confronti dei Royal Botanic Gardens di Kew, cui cedette il grande erbario del fratello Daniel. Entrambi furono membri della prestigiosa Linnean Society di Londra.

Argomenti & Prossimi eventi

ARGOMENTO
I BOSCHI INCANTATI DI HUSQVARNA
Il fascino del foliage in 33 Grandi Giardini Italiani

ARGOMENTO
Rose
Le rose sono la tua passione? Scopri nuovi giardini in cui ammirarle, itinerari dedicati e tante curiosità!

ARGOMENTO
Secret Gardens
Scopri il meraviglioso mondo dei Grandi Giardini Italiani Segreti!

in corso

TERMINA IL 30 DICEMBRE 2017
150° Anniversario della fondazione dei Giardini Botanici Hanbury 1867-2017

Altri
Giardini
nelle vicinanze

Scopri
cosa fare,
dove mangiare,
dove dormire

Quali città vedere
qui vicino

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti
Informativa sulla privacy

Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per trasmetterti via email la newsletter che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Iscriviti" autorizzi il titolare del trattamento ad inviarti la Newsletter. Potrai esercitare i diritti previsti all'art. 7 D.Lgs.196/2003 ed in particolare chiedere in qualsiasi momento la cancellazione cliccando sul link apposito presente in ogni Newsletter.