Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Orto Botanico di Brera dell'Università degli Studi di Milano
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per i soli fini di contatto che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Invia" autorizzi il titolare del trattamento ed i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite i canali da te forniti. Potrai esercitare i diritti previsti ai sensi del d.lgs.196/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali).

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
Go to English Version

Orto Botanico di Brera dell'Università degli Studi di Milano

Milano

Accessibile ai disabili
Adatto a famiglie
Animali domestici vietati
Eco friendly
Orto botanico
ScopriGallery

Aperture

L’Orto Botanico Città Studi resterà chiuso al pubblico per tutto il mese di Agosto e riaprirà martedi 5 settembre 2017.

1 Gennaio - 31 Marzo
dal lunedì al sabato (festivi esclusi): 9.30 - 16.30

1 Aprile - 31 Ottobre
dal lunedì al sabato (festivi esclusi): 10.00 - 18.00

1 Novembre - 31 Dicembre
dal lunedì al sabato (festivi esclusi): 9.30 - 16.30


Eventi
Visite guidate e attività per il pubblico
Festa del Solstizio d’Estate
Corso di pittura botanica dal vero
Conferenze a tema

Costi

Ingresso gratuito
Visite guidate e attività didattiche a pagamento

Foto
Come arrivare
Il complesso si trova nel centro di Milano ed è facilmente raggiungibile con i trasporti pubblici locali.
Presentazione
L'Orto Botanico di Brera fa parte del Museo Astronomico-Orto Botanico di Brera dell'Università degli Studi di Milano. Scopo del Museo è la salvaguardia del patrimonio storico–scientifico e storico–naturalistico di Palazzo Brera. Sin dagli inizi degli anni '80 del ‘900 l'Università degli Studi di Milano ha realizzato un ambizioso progetto di salvaguardia del bene storico finalizzata alla diffusione della cultura scientifica. Per questo sia il Museo Astronomico che l'Orto Botanico di Brera accolgono ogni giorno scolaresche e gruppi di adulti coinvolti negli itinerari di “Storia e Scienza a Brera”. In Orto Botanico, inoltre, da qualche anno opera quotidianamente una sezione didattica del Comune di Milano che promuove attività rivolte agli studenti delle scuole dell'obbligo.

Sebbene in Palazzo Brera sia stato sempre presente uno spazio dedicato, a seconda delle esigenze e dei periodi, al giardinaggio, all'orticoltura, alla coltivazione di piante medicinali, al raccoglimento e alla contemplazione, la creazione di un vero e proprio “Orto Botanico” avvenne nel 1774 per volere di Maria Teresa d'Austria. Si privilegiò l'aspetto didattico e formativo rispetto a quello ostensivo di specie rare o esotiche. Il fine era di rendere il luogo piacevole per chi voleva visitarlo per proprio diletto. L'Orto doveva inoltre fornire piante officinali per la “Spezieria” di Brera. Il progetto fu affidato a Padre Fulgenzio Vitman che organizzò il giardino in tre grandi aree: una destinata ad aiuole, la seconda destinata ad arboreto e la terza alle serre. Con l'avvento dei francesi fu fatto il tentativo di cambiare parzialmente la destinazione dell'Orto, con l'intento di farlo diventare un luogo di ritrovo per la cittadinanza e di dotarlo di piante esotiche ornamentali. Alla caduta di Napoleone, nel 1814, e col ritorno degli austriaci, non vi furono grandi cambiamenti come pure fino al 1935 quando l'Orto fu aggregato all'Istituto Superiore di Agricoltura, diventato poi Facoltà Universitaria, nell'ambito dell'Università degli Studi di Milano. Dalla Facoltà di Agraria passò al Dipartimento di Biologia. Dal 2005 l'Orto fa parte del Museo Astronomico-Orto Botanico di Brera, un museo universitario riconosciuto dalla Regione Lombardia.


Dal 2013 anche non vedenti e ipovedenti hanno la possibilità di percepire gli spazi, gli odori e i rumori che caratterizzano la vita dell'Orto. Oltre un migliaio di sensori disseminati nell'Orto permettono l'accesso a informazioni che possano essere ascoltate dai visitatori. Uno speciale bastone, fornito all'inizio del percorso, orienta le persone non vedenti, permettendo loro di visitare l'Orto in pienezza e autonomia.
Disabili
L'Orto di Brera è interamente accessibile ai disabili motori.
Da marzo 2013 anche gli ipovedenti avranno la possibilità di percepire gli spazi, gli odori e i rumori che caratterizzano la vita dell'Orto. Oltre un migliaio di sensori disseminati nell'Orto permetteranno l'accesso a informazioni che potranno essere ascoltate dai visitatori. Gli ipovedenti saranno forniti di uno speciale bastone che li orienterà nella visita. Le lingue iniziali per il percorso saranno l'italiano e l'inglese, ma successivamente i messaggi potranno essere tradotti anche in altre lingue.

Altri
Giardini
nelle vicinanze

Scopri
cosa fare,
dove mangiare,
dove dormire

Quali città vedere
qui vicino

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti
Informativa sulla privacy

Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per trasmetterti via email la newsletter che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Iscriviti" autorizzi il titolare del trattamento ad inviarti la Newsletter. Potrai esercitare i diritti previsti all'art. 7 D.Lgs.196/2003 ed in particolare chiedere in qualsiasi momento la cancellazione cliccando sul link apposito presente in ogni Newsletter.