Scrivi
Grandi Giardini Italiani
Giardino di Villa Trinità
Scrivi per avere informazioni. Tutti i campi sono obbligatori

INFORMATIVA SULLA PRIVACY
Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per i soli fini di contatto che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Invia" autorizzi il titolare del trattamento ed i responsabili del Giardino scelto a contattarti tramite i canali da te forniti. Potrai esercitare i diritti previsti ai sensi del d.lgs.196/03 (Codice in Materia di Protezione dei Dati Personali).

Cerca
Grandi Giardini Italiani
Ricerca nel sito
Cerca un termine in Giardini
Giardini
Go to English Version

Giardino di Villa Trinità

Mascalucia, Catania

Adatto a famiglie
Animali domestici accettati
Degustazione Vini
Parcheggio
Pernottamento
Ristorazione
Giardino moderno
GalleryScopriVideo

Aperture

Aperti tutto l'anno su appuntamento, anche per piccoli gruppi


Eventi
Dove fiorisce la Jacaranda, giugno 2017

Costi

A partire da € 8,00 a persona

Possibilità di organizzare assaggi di vino, o di spremute di agrumi inclusi nel costo di ingresso

Appunti di viaggio
Il giardino di Villa Trinità, nato su progetto dell'architetto paesaggista Salvatore Bonajuto, vi resterà nel cuore per i suoi profumi e per il meraviglioso spettacolo che dà di sé la Jacaranda in fiore.
Qui troverete un esempio delle antiche saie, un antico impianto di irrigazione costituito da canali fuori terra che permettono, oggi come allora, la distribuzione delle acque irrigue mediante caratteristiche chiuse. L'agrumeto, presenza importante di questo giardino, beneficia ancora di questo antico sistema di irrigazione.

Una colazione in terrazza, un tuffo nella piscina, cui fa da quinta l'agrumeto in fiore, la cucina rigorosamente casalinga e il proprietario disponibile a svelare i segreti del suo Giardino, i plus che rendono il soggiorno un'esperienza rigenerante per corpo e anima.

Per gli amanti della cucina non perdetevi l'esperienza del demo cooking o show cooking: laboratorio di cucina di un giorno con l'utilizzo di prodotti dell'orto e del frutteto. Imparerete a non scartare più nulla e ad apprezzare l'uso in cucina di bucce e foglie.
Per chi volesse cimentarsi in cucina nella preparazione di gustosi manicaretti, vi consiglio di chiedere alla cuoca di visitare insieme il vicino mercato: vi potrà aiutare a scegliere i migliori prodotti.


Come arrivare
In auto
Da Messina: A18 direzione Catania uscita Gravina. Proseguire in direzione “Mascalucia Etna”, alla rotonda girare a sinistra in Corso San Vito e dopo circa 800mt svoltare a destra in Corso Raffaello che conduce alla chiesa della Trinità alla cui destra si trova il cancello della Villa.

Cenni storici
In Sicilia scavando, si trovano quasi sempre splendide testimonianze di un lontano passato.

Il Giardino di Villa Trinità sulle pendici dell'Etna sorge in un luogo dalle interessanti stratificazioni che vanno molto indietro nel tempo: resti di una civiltà ellenistica, poi imperiale romana, affiorano dal terreno diventando colore e materia in giardino.

Nel lontano 1382 la lava ha ricoperto tutto, custodendo sotto la sua mole molti tesori del passato, che in parte sono riaffiorati grazie al dissodamento dalla pietra voluta nelle ultime generazioni per piantare le viti.

Oggi Salvatore Bonajuto, proprietario della Trinità, agronomo, paesaggista ha voluto creare un giardino di circa 3 ettari rispettando i numerosi segni del passato ancora evidenti. I camminamenti di pietra detti “rasule” i canali di irrigazione detti “saje” e, la roccia lavica naturalmente, che fa da protagonista in tutto il parco.

L'irrigazione a saje, affascina assai i visitatori ed invita al gioco i più piccini, traccia un percorso, che caratterizza fortemente il paesaggio e, con lo scorrere dell'acqua fa da voce narrante durante la visita del giardino.

Un agrumeto ancora irrigato con questo metodo tradizionale ed un vigneto di antiche varietà locali fanno da cornice ad una collezione botanica di piante provenienti da molti paesi tropicali, giardino nel giardino dunque; poiché in Sicilia “giardino” e l'agrumeto e “villa” è il giardino ornamentale.

Passeggiando per il parco, sempre sorpresi da nuove visuali, si possono ammirare una vasta collezione di palmizi, di succulente, iris, di arbusti esotici da frutto, una nascente collezione di agrumi non può certo mancare, come ampio spazio è stato dedicato alla macchia mediterranea, dove troneggia senza eguali per la sua maestosità l'antico bagolaro anche conosciuto come “spaccasassi”.

Tra le aree degne di interesse naturalistico una sacca di terreno con la roverella che cresce spontanea, un tempo lontano, colonizzatrice del “bosco etneo”, oggi scomparso, ed un'emergenza rocciosa, vasca naturale di lava, dove si raccoglie l'acqua piovana importante abbeveratoio delle gru in migrazione verso sud.

Bonajuto Salvatore

Architetto del paesaggio.

Argomenti & Prossimi eventi

ARGOMENTO
Pernottamento

Altri
Giardini
nelle vicinanze

Scopri
cosa fare,
dove mangiare,
dove dormire

Quali città vedere
qui vicino

Iscriviti alla nostra newsletter

Iscriviti
Informativa sulla privacy

Grandi Giardini Italiani, in qualità di Titolare del trattamento, ti informa che i dati che fornirai saranno utilizzati solo per trasmetterti via email la newsletter che hai richiesto. Cliccando sul bottone "Iscriviti" autorizzi il titolare del trattamento ad inviarti la Newsletter. Potrai esercitare i diritti previsti all'art. 7 D.Lgs.196/2003 ed in particolare chiedere in qualsiasi momento la cancellazione cliccando sul link apposito presente in ogni Newsletter.